Domanda:
Droni Raspberry Pi? - Tempo di volo?
user131008
2012-08-06 10:47:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho sentito parlare dei droni volanti Raspberry Pi.

Qualcuno ha la più pallida idea per quanto tempo puoi volare con queste cose?

Ad esempio: un drone AR Parrot può volare solo per 12 minuti.

Qualcuno ha idea di far volare uno di questi droni / elicotteri / quadricotteri per ore, senza renderlo troppo pesante con tutte le batterie?

Qualche riferimento al drone Raspberry Pi.

Dato che conosci i requisiti di assorbimento corrente (~ 500 mA), puoi risolverlo!
Il raspberry pi potrebbe essere usato come "cervello" di un drone, ma a meno che non venga applicato a una piattaforma irragionevolmente piccola per le sue dimensioni (o stia facendo un lavoro di controllo molto scarso), cose come il tempo di volo saranno determinate dall'ingegneria del resto della piattaforma, non dal pi.
Puoi essere più specifico nella tua domanda in quanto è lasciata aperta e aperta a enormi speculazioni. Grazie
Questa non è davvero una domanda a cui è possibile dare una risposta completa, ma il tuo collegamento solleva una considerazione ovvia: dove può soddisfare le tue esigenze di missione, usa una piattaforma ad ala fissa piuttosto che un aeromobile. Sono in grado di appendere più moduli (incluso un autopilota dedicato) su quell'ala e potrebbero ottenere una missione utile nonostante cose come i circuiti integrati a foro passante con zoccolo mostrati in una delle immagini. A volte il rapido sviluppo o la riconfigurabilità è più importante dell'ottimizzazione, almeno all'inizio di un progetto.
@user131008 Ciao e benvenuto in Stack Exchange. Il drone collegato non è effettivamente pilotato da un Raaspberry Pi. È volato a bordo di Arduino. Stai pensando a un altro drone, altrimenti penso che sia fuori tema?
@AlexChamberlain in realtà, l'aereo ha un ardupilot per il controllo di basso livello e anche un raspberry pi per missioni di livello superiore o attività di sensori (menzionano openCV). C'è molta saggezza in quella divisione (e in particolare nella compartimentazione), che potrebbe valere la pena mantenere anche se la confezione verrà alla fine riprogettata per essere più adatta al volo.
@ChrisStratton O Sono d'accordo - idea fantastica per dividere la responsabilità.
Due risposte:
#1
+8
Piotr Kula
2012-08-06 15:13:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Raspberry Pi sembra cercare di essere tutto in una volta. Le persone sembrano davvero ambiziose al riguardo ... L'unica cosa ambiziosa è che sia davvero economico ma non significa che possa fare tutto così bene. E certamente non funzionerà molto bene come un drone.

Ci sono molte ragioni per questo,

  1. È che ha bisogno di una buona comunicazione RF. Utilizzerai l'uscita wireless ad hoc con il tuo iPhone o Android? Cosa succede se esce dal raggio d'azione ... ciao ciao drone!
  2. L'alimentatore è molto inefficiente e non c'è un H-Bridge integrato che necessita di più potenza - (tu avrà bisogno di 4 canali per quattro motori)
  3. Il Raspberry Pi in realtà consente il collegamento di una videocamera HD, il che è fantastico, ma ti renderai conto che vuoi OSD e che utilizzi un Pi per fare questo è puro eccessivo e spreco di prezioso succo della batteria!
  4. Hai anche bisogno di un'unità GPS e di un accelerometro a 3 assi per la compensazione di imbardata / inclinazione e stabilità di volo. Questo è puramente codice che dovrà monitorare tutti questi dati e Raspberry Pi può gestirlo facilmente, ma lo stesso può fare un chip AVR molto lento ed efficiente dal punto di vista energetico. Quindi, ancora una volta il Pi è mega eccessivo
  5. Il Pi non è un design minimalista e peserà troppo + ha bisogno di tutte queste altre cose aggiunte.

Ci sono progetti molto maturi là fuori che offrono microcontrollori altamente ottimizzati ed efficienti con tutto ciò che è menzionato sopra, in particolare un collegamento RF in grado di gestire fino a chilometri di distanza e codice per i piloti automatici di ritorno a casa in caso di guasti di COM / problemi di segnale GPS o qualsiasi altra bella sorpresa.

Certo,

Il Pi può fare TUTTO molto bene, ma la tua domanda è molto specifica:

Qualcuno ha l'idea di far volare un drone o un elicottero per ore, senza appesantire troppo con tutte le batterie?

Il Raspberry Pi non è la scelta migliore per cercare di massimizzare il tempo di volo a causa del suo stesso peso lordo e di altre cose come RF, GPS e accelerometro possono essere annunci ingombranti. Ti manca ancora il circuito H-Bridge e devi ricordare (come commentato il Pi occupa 500mA) che è già troppo consumo per questo semplice lavoro.

Alla fine della giornata: se riesci a bilanciare il consumo di energia e lo storage di energia, non importa quanto grande lo costruisci e quale MCU / CPU usi.

Usare il Raspberry Pi come il cervello potrebbe essere l'ideale nelle applicazioni UAV poiché gli aerei gestiscono la potenza per pesare molto meglio degli elicotteri / elicotteri.

Con altri open source e * chiusi sorgente / proprietario * la risposta è SÌ: un sacco di persone cercano ogni giorno di renderlo più stabile, più efficiente dal punto di vista energetico e più economico da costruire.

Anche il Picopter (nella foto sotto) lo è non è comunque correlato a Raspberry Pi. Si riferisce all'MCU Pico di AVR appositamente progettato per RF a bassa potenza ed è molto più adatto ed è adatto solo per l'uso domestico in quanto non ha GPS.

Picopter

O qualcosa I trovato su Sparkfun, l ' ArduPilot.

Tuttavia, è sempre molto interessante vedere il Raspberry Pi utilizzato in qualsiasi progetto.

Ciò che questa risposta trascura è che poche soluzioni ottimizzate o personalizzate possono eguagliare le prestazioni e il prezzo del pi greco; ciò che non riesce a considerare con la sua ipotesi ristretta di piattaforme peso piuma è che i progetti che richiedono resistenza, o che hanno i tipi di missioni per cui la capacità di calcolo del pi greco sarebbe giustificata, probabilmente indicano piattaforme che pesano centinaia di grammi se non pochi chili - che, fino a quando l'ultima manciata di anni è stata la più piccola costruita di routine.
Ciao a tutti! Vorrei ricordarvi che i commenti _non_ per avere discussioni / argomenti estesi. Se desideri avere una discussione estesa, unisciti a noi in [chat]. Grazie!
Se c'è un GPS nel drone, un software intelligente potrebbe riportare il drone alla sua posizione iniziale se il segnale viene perso per più di n secondi.
C'è [questo] (http://www.ctn-dev.org/index.php?page=phoenix) .... la prova è in [questo] (http://www.ctn-dev.org/ images / phoenix / maggie.jpg) immagine. Video del suo funzionamento [qui] (http://www.youtube.com/watch?v=_6YU-4iTfQs), aggiornamenti [qui] (http://www.ctn-dev.org/).
#2
+1
Alexander - Reinstate Monica
2012-08-06 21:38:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I droni volanti richiedono una notevole quantità di energia per il sollevamento. Il problema è che più grande è la batteria, più devono sollevare, maggiore è il consumo. Ecco perché cose come il drone AR utilizzano batterie agli ioni di litio specificamente progettate per avere un rendimento elevato, ma una bassa durata. 10-15 minuti sono più o meno quello che otterresti da una batteria specifica per RC, quindi non eccitarti troppo pensando che l'RPi userebbe poca energia e quindi sarebbe un buon controllore di volo.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...