Domanda:
Sviluppo su Raspberry Pi
john
2015-09-15 02:15:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono relativamente nuovo al Pi da un webdev e un background Python di base. Quello che trovo ridicolmente fastidioso è provare a eseguire il debug ed eseguire il codice in modo efficiente sul Pi. Mi piace sviluppare su Sublime2 o qualcosa di simile, ma non posso farlo senza che le connessioni SSH continue si interrompano / ricolleghino e trascorrendo secoli solo cercando di eseguire le modifiche che ho fatto.

Quindi cosa usano tutti Qui? Cosa mi sto perdendo? Scrivete tutti il ​​codice direttamente sul Pi !? Ci deve essere un modo efficiente per provare i miei sensori, ecc.?

Qualcuno può aiutare?

Cinque risposte:
#1
+7
goldilocks
2015-09-15 02:24:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Scrivete tutti il ​​codice direttamente sul Pi !?

No.

Probabilmente la strategia semplice è quella di montare una condivisione / directory / filesystem da pi su qualunque computer tu voglia, modificare il codice in questo modo da remoto usando qualunque cosa software che vuoi, e poi per testare usa una singola sessione ssh in corso.

Questo non dovrebbe introdurre alcun ritardo se sei sulla stessa (WLAN). Se è così, potresti farlo al contrario (condividi dal tuo sistema locale al pi). La condivisione dal pi, tuttavia, ha il vantaggio di poterla fare da più di un sistema (sebbene un VCS come git possa risolvere il problema).

Ci sono molti modi per farlo, ognuno con vari vantaggi e svantaggi; alcuni di quelli più comuni sono:

Grazie. Quale metodo usi personalmente per interesse? O se mi suggerissi di usare uno dei precedenti, quale sarebbe?
Mi piace `sshfs`, ma uso linux su entrambe le estremità, nel qual caso è abbastanza semplice (devi solo configurare sshd su pi e leggere la pagina man di sshfs - Sono sicuro che ci sono anche molte spiegazioni online ). Penso che gli utenti Windows / OSX generalmente preferiscano samba.
@john Ho usato sia il numero 1 che il 2 FWIW, aggiungerei anche che una buona configurazione dello strumento SSH (super putty / pageant) con certificati anziché nome utente / password rende anche l'esperienza più fluida.
Questo post sul forum https://www.raspberrypi.org/forums/viewtopic.php?f=66&t=83991 sembra indicare che più persone hanno ottenuto che PyCharm lavorasse direttamente sul Pi 2.
@nueverest Certo, ma la domanda riguarda il lavoro da remoto. Sebbene sia possibile installare localmente un numero qualsiasi di editor diversi, molte / la maggior parte delle persone non vorranno lavorare direttamente sul Pi quando possono invece utilizzare il proprio desktop o laptop.
Secondo ** sshfs **, è sufficiente configurarlo sul mio Mac. Funziona alla grande con Sublime e persino con git. Semplice da installare con Macports e Homebrew molto probabilmente lo supporta anche. Non preoccuparti della guida su pi org che parla di osxfuse.
Qualcosa per un utente Windows?
@Human Vedere il secondo elemento della lista.
#2
+3
joan
2015-09-15 12:59:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tendo a sviluppare codice su un laptop ma ho una o due sessioni SSH aperte sul Pi. Tengo il codice sul disco rigido del laptop. La directory del codice viene esportata come / code tramite NFS nel Pi.

Il ciclo è solitamente modifica, salva, cross-compilazione nella finestra in alto a destra, scarica nel Pi, viene eseguito nella finestra in basso a destra. Oppure, se è un linguaggio di scripting come Python o bash, basta eseguire nella finestra in basso a destra.

workflow

#3
+1
Curious Programmer
2015-09-15 11:38:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho un'opzione:

Trasforma il tuo Raspberry Pi in un server Git e invia tutte le tue modifiche al Pi in modo che abbia l'ultima versione del tuo progetto. Quindi prova sul Pi invece di usare SSH.

Come si configura RPi come server Git?
#4
+1
skidoo
2017-02-19 09:47:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Uso PuTTY to SSH direttamente al pi per programmi semplici. Trasferisco anche codice più grande tramite FileZilla e ftp nel pi. Scrivo il codice usando il blocco note, è semplice e funziona abbastanza bene per Python. L'editor nano evidenzia meglio e scrivere direttamente sul pi ha l'altro vantaggio di poter testare immediatamente il codice GPIO.

#5
+1
Human
2017-02-19 11:04:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Uso VNC per utilizzare un desktop remoto. Codifico sul mio laptop, FTP usando Filezilla, quindi provo il Raspberry Pi. Questo è estremamente utile, poiché posso testare sul Pi senza essere a casa. (Connessione cloud RealVNC)



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...