Domanda:
Scegliere un alimentatore Pi4
m000
2019-06-26 19:09:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto cercando di decidere quale sia l'opzione migliore per alimentare un Pi4. La menzione nelle specifiche per un minimo di 3A. Consideriamo che vorremmo collegare anche un'unità da 2,5 "al Pi4. Qualcuno più esperto con gli alimentatori potrebbe aiutarmi con quanto segue?

  • Fino a che punto possiamo spingerci con un buon Caricabatterie USB da 2,4 A?

  • L ' alimentatore ufficiale ha una potenza nominale di 5,1 V / 3 A. Significa che potrebbe rivelarsi inadeguato?

  • Alcuni caricabatterie di terze parti (ad esempio quello discusso qui) sono classificati per 3A in modalità Quick Charge. La modalità QC sarà attivata con RPi4? Oppure il caricabatterie funzionerà come un normale caricabatterie da 2,4 A?

  • Come possiamo distinguere i caricabatterie di terze parti che funzionerebbero con RPi4? Ce ne sono qualcuno? Ho visto un un paio di modelli menzionano l'uscita 5V / 4.4A. Ma temo che questo sia solo l'amperaggio aggregato (erano caricatori USB multiporta).

Bene, un disco da 2,5 "potrebbe richiedere 500 mA o più. Quindi penso che l'alimentatore ufficiale da 5,1 V 3 A non soddisfi le tue esigenze speciali. In questi due anni ho usato l'alimentatore da 220 V CA a 12 V CC 5 A / 10 A (beh, quei pazzi si possono trovare su eBay o AliExpress). Quindi abbasso 12V (o 11,1V se sto usando power bank LiPo) a 5V 3A / 5A / 10A per i miei diversi progetti. Nel caso me lo chiedi, non uso MAI nessuno di quelli brutti cercando "caricabatterie" stupidi o intelligenti per i miei Arduino o Rpis!
Sei risposte:
#1
+11
F1Linux
2019-06-26 20:55:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Usa un cappello PoE:

dispositivi di ricarica di terze parti possono essere cablati a basso costo, potenzialmente distruggendo i dispositivi collegati così come accendere fuochi. Un'alternativa più sicura è alimentare il tuo Pi utilizzando PoE che oltre a ridurre questi rischi, offre ulteriori vantaggi:

Vantaggi :

Utilizzo di un PoE Hat è facile da configurare e ti consente di:

Requisiti aggiuntivi :

Oltre a un PoE Hat, avrai bisogno di uno switch PoE e di alcuni cavi Ethernet decenti. Alcuni suggerimenti per i quali ho ottenuto ottimi risultati con il mio utilizzo di PoE Hat sono:

Confronto dei costi: rete vs PoE: costo totale di un PoE Hat + cavo Ethernet Tripp Cat6 24 AWG da 1,5 m = £ 20, contro £ 8 / ciascuno per un "ufficiale" (originale; non di terze parti) Alimentatore di rete USB-C Raspberry Pi. Ma per la differenza di £ 12, i vantaggi aggiuntivi sopra descritti valgono il piccolo premio.

Compatibilità Pi 4: io stesso non sono ancora riuscito a ottenere un Pi 4 ( i fornitori che ho provato erano esauriti non sorprendentemente) ma ho trovato questo collegamento a un articolo Register sul Pi 4 che rileva che PoE Hat è compatibile nel loro rapporto sul nuovo Pi

Scommetto che si può anche accendere un fuoco con un pessimo cappello PoE. Se non altro, 48V ha un potenziale di danno maggiore di 5V.
@DmitryGrigoryev Ho fornito collegamenti a cavi Ethernet di qualità, nonché un rispettabile fornitore e modello di switch PoE. In effetti, ho usato questa combinazione per alimentare 8 telecamere di sicurezza Pi per oltre un anno senza problemi e dormo come un bambino. Ho anche fornito collegamenti ad articoli che descrivono apparecchiature esplose e licenziate da cavi usb-c economici di terze parti. PoE "scadente"? PoE è ampiamente utilizzato nell'industria e collaudato.
Non credo che tu mi abbia capito. Non ho detto ** tutte ** le apparecchiature PoE sono cattive, ma alcune di esse lo sono certamente. Lo stesso vale anche per USB. Fai sembrare che USB-C sia in qualche modo pericoloso e link a un articolo che non trovo affidabile come prova. Pensi seriamente che il fatto di "dormire come un bambino" durante l'utilizzo di PoE sia un valido argomento tecnico? Certo, credo prontamente che il tuo switch PoE da $ 100 sia di qualità migliore di un mattone USB da $ 5.
Si prega di leggere i link dimostrati nella mia risposta. C'è una possibilità molto maggiore di acquistare alimentatori USB-C di terze parti "schifosi" su Amazon che possono causare un incendio o distruggere le apparecchiature collegate, quindi utilizzare la mia soluzione proposta, che sto usando da circa un anno. Sento che sia provato. Per quanto riguarda la mancanza di supporto empirico, ho fornito collegamenti sul motivo per cui la roba usb-c potrebbe essere incerta. La tua risposta affermando che il cappello POE era "schifo" e sottintendendo che era un rischio di incendio maggiore è stata espressa senza nulla a sostegno della tua visione
Ecco: ["Ferma e prendi fuoco: i pericoli del PoE economico '] (https://www.powerelectronictips.com/halt-and-catch-fire-the-perils-of-cheap-poe/).
Leggi il mio post originale in cui suggerisco cavi Ethernet * QUALITÀ * 24 AWG Cat 6 di un fornitore rispettabile. Sebbene tu stia offrendo questo dopo il fatto, dirò che è una giusta considerazione che merita un trattamento in una discussione come questa. Forse il problema è meglio formulato come "prodotti elettrici after market di terze parti economici" piuttosto che essere specificamente esclusivo per USB-C o PoE. Ad ogni modo, suona come se fossimo per lo più sullo stesso spartito del rischio.
#2
+6
Ghanima
2019-06-26 19:36:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La specifica afferma specificamente che:

Un alimentatore da 2,5 A di buona qualità può essere utilizzato se le periferiche USB a valle consumano meno di 500 mA in totale.

L'uso di un alimentatore da 2,4 A con il Pi 4 e un HDD da 2,5 "sarà al limite ipotizzando una potenza nominale tipica dell'unità da 2,5" di circa 1,8 W a 2,7 W (vedere qui). Dalla dichiarazione di cui sopra - dopo tutto si dice davvero che il Pi avrà bisogno solo di 2A - la fornitura ufficiale dovrebbe comunque funzionare.

Secondo questa risposta ricarica rapida le modalità probabilmente non aiuteranno.

#3
+6
nikodean2
2019-06-29 07:10:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'opzione migliore è un alimentatore di buona qualità, poiché i marchi economici potrebbero dire che hanno una potenza nominale di 2,4 amp, quando in realtà non forniscono così tanto. Sulla base delle numerose esperienze negative che ho avuto con caricabatterie di terze parti, consiglio vivamente di acquistare quello ufficiale dalla fondazione!

Se sia adeguato per il disco rigido è un'altra domanda. Non ho ancora provato il Pi 4, ma il mio 3B ha funzionato bene (senza avviso di bassa tensione) con un disco rigido USB 1A collegato. L'adattatore che alimenta il Pi era valutato a 2,1 A.

Apparentemente la porta USB-C del Pi 4 non è conforme alle specifiche e molti caricabatterie "contrassegnati con e" di qualità rileveranno che la porta è cablata in modo errato e si rifiuteranno di caricarsi. Sembra però che una soluzione sia in vista. Fonte: https://arstechnica.com/gadgets/2019/07/raspberry-pi-4-uses-incorrect-usb-c-design-wont-work-with-some-chargers/:
Tutte le risposte hanno fornito contributi significativi. A causa dell'implementazione USB-C non conforme, l'ho accettata come la risposta giusta. Fino a quando non uscirà una nuova versione della scheda, probabilmente la scommessa più sicura è utilizzare l'alimentatore RPi Foundation.
@m000: Non sono d'accordo sul fatto che l'acquisto di un caricabatterie da "The Organization" sia la "*** scommessa più sicura ***". Qualsiasi caricabatterie che fornisce corrente sufficiente entro i limiti di tensione specificati funzionerà correttamente. ** L'unica eccezione ** è ** SE ** hai la "*** versione con design hardware pasticciato di RPi 4 ***", ** E ** non puoi ottenere una USB-C `non contrassegnata dalla E` cavo. Tutte le altre combinazioni dovrebbero funzionare bene con qualsiasi alimentazione conforme a tensione e corrente.
@Seamus Grazie per la lezione di fisica, ma non abbiamo né cifre specifiche per l'assorbimento di potenza totale della configurazione descritta, né la valutazione dell'amplificatore per porta della maggior parte degli alimentatori di terze parti. ** Senza cifre specifiche, stiamo scommettendo. ** E la nostra scommessa migliore quando è stata scritta la Q era l'alimentatore ufficiale, che puoi ragionevolmente aspettarti che sia stato testato in una serie di configurazioni comuni. Preferirei un PSU RPi4 di terze parti solo se (a) menzionasse specificamente "RPi 4 compatibile ", oppure b) contrassegna chiaramente il V / A per porta. Se conosci uno di questi modelli, sentiti libero di aggiungere una risposta per i prossimi utenti che verranno qui.
@m000: Se ottieni una lezione di fisica da quel commento, allora devo essere uno scrittore migliore di quanto penso - grazie per il complimento! Ho commentato solo perché il tuo commento: `la scommessa più sicura è andare con l'alimentatore della fondazione RPi` - Non è vero. E quali "cifre specifiche" ti mancano? Conosci i requisiti di alimentazione dell'RPi e conosci le specifiche dell'alimentatore che stai utilizzando, e ora sai qualcosa sul ruolo che i cavi "e-Marked" giocano nell'alimentazione della versione iniziale di RPi 4B. Quindi non c'è bisogno di scommettere se non lo desideri. Infine, scusa il mio commento se ti ha innescato.
@Seamus Non conosci le specifiche esatte di potenza della configurazione. (a) La cifra 3A nelle specifiche RPi 4 è una guida generale. Include la scheda stessa e un numero / tipo sconosciuto di dispositivi USB. (b) I dispositivi USB stessi possono assorbire una quantità di alimentazione diversa (anche due diversi HD USB standard da 2,5 "). (c) Gli alimentatori multiporta (che in genere hanno una velocità superiore a 3 A) non menzionano la classificazione per porta. Se conosci qualche PSU singola / multiporta che può fare 3A per porta, aggiungi una risposta La domanda originale è stata scritta per il pasticciato RPi 4 (il problema è stato scoperto in seguito).
@Seamus E scusa per il tono un po '** aggressivo **. I commenti in grassetto possono farti apparire più supponente delle tue intenzioni.
@m000: Conosco le "specifiche di potenza esatte" della mia configurazione e dovresti conoscere le tue. l'acquisto dell'alimentatore RPi non ti solleva da questa responsabilità. lasciatemi dire ancora una volta, affinché non si perda in questa nuvola di commenti, che il mio commento riguardava l'uso della frase "scommessa più sicura". io starò con quello.
Aggiornamento su commento di @F1Linux: l'ultima revisione del Pi 4 risolve il problema USB-C non specifico ed è ora disponibile: https://www.tomshardware.com/uk/news/raspberry-pi-4-usb-c- aggiornare.
@HughW Ho appena aggiornato la mia risposta per riflettere la nuova realtà. Grazie per avermi ricordato; il più obbligato
#4
+3
Dmitry Grigoryev
2019-06-27 16:31:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come possiamo distinguere caricabatterie di terze parti che funzionerebbero con RPi4?

Puoi fare affidamento sulle recensioni o chiedere al venditore e credergli sulla parola, oppure tu può ottenere la fornitura, testarla e restituirla se non funziona. Ovviamente, in quest'ultimo caso ti consigliamo di acquistarlo da un luogo dove puoi restituirlo gratuitamente.

Non c'è modo di dire dalle etichette quanta corrente un alimentatore può effettivamente fornire. Ho visto caricabatterie da 2,5 A che scendono a 4 V alla corrente nominale. Abbastanza buono per caricare un telefono, non abbastanza buono per un dispositivo sensibile alla tensione come un RPi.

Un posto che (sorprendentemente) vende alimentatori 5V economici molto decenti è IKEA. Offrono un caricabatterie a 3 porte con 3,4 A di corrente totale, 2,4 A per porta, che mantiene davvero le sue promesse. Se hai bisogno di molta potenza, collegare l'RPi a una porta e un hub alimentato a un'altra ti offre una potenza combinata di 17 W.

Se vuoi (provare a) farla franca con qualcosa di economico, dai un'occhiata questo caricabatterie. Ha abbastanza potenza per far funzionare l'RPi4, quindi se ritieni che un caricabatterie non certificato sia abbastanza sicuro da usare (suggerimento: la maggior parte dei dispositivi elettronici economici che acquisti su Internet non è adeguatamente certificata), vai avanti.

L'ultima raccomandazione di Ali Express è proprio il tipo di caricabatterie su cui sono molto scettico: 4A sembra essere la massima potenza complessiva. Se guardi nelle foto del prodotto, sembra che il caricabatterie fornisca solo 2,1 A per porta in modalità di ricarica rapida.
@m000 Ho smontato uno di quei rifornimenti e, per non sorpresa, tutte le porte USB sono in cortocircuito insieme. Non c'è niente che limiti la corrente per porta. Ho eseguito un Pi 4 per mesi con un HDD esterno collegato permanentemente ad esso e un secondo collegato occasionalmente. Con un cavo personalizzato capace di 4A, non ho mai avuto sottotensione. Da allora l'ho sostituito con un alimentatore 4A adeguato, uno che è meglio costruito, ha una corretta regolazione della tensione e non si surriscalda.
#5
+2
bor999
2019-11-15 14:58:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho alimentato con successo un Pi 3B + utilizzando una verruca da parete 12V 3A economica da aliexpress e un convertitore buck economico da aliexpress. Il 12V 3A fornisce ben oltre 3A quando viene ridotto a 5,1 V tramite il convertitore buck.

La parte più difficile è saldare il filo a una presa USB.

https : //www.aliexpress.com/item/33014935336.html

https://www.aliexpress.com/item/32798886986.html

Ho intenzione di fare lo stesso per il mio Pi 4 quando arriverà.

Perché non ottenere subito una verruca a muro da 5V? Hai bisogno di 12V per qualcos'altro? Avere due regolatori di tensione in una catena moltiplica semplicemente le perdite e le percentuali di guasto per due.
Perché scopro che a meno che tu non paghi $ 25, non puoi garantire che riceverai 5V. Se metti 12V nel convertitore buck, è abbastanza bravo a mantenere 5V in uscita. In alcune applicazioni mi capita anche di utilizzare 12V. Trovo che i convertitori buck siano piuttosto resistenti, non ho ancora avuto un guasto su di me.
È un'esperienza molto peggiore rispetto alla mia. Ho solo un alimentatore da 5 V che non eroga 5 V a pieno carico e l'ho semplicemente restituito come rotto.
#6
+1
1337
2019-09-01 16:53:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Fortunatamente ho accumulato molta esperienza negli anni. La cosa più importante con questi è come sono progettati. Non dovresti mai, voglio dire MAI comprare un alimentatore ombreggiato da venditori cinesi sconosciuti / ebay / aliexpress ecc. ! La maggior parte di loro è davvero mal progettata. Potrebbero uccidere non solo il dispositivo a causa del design scadente, ma anche TU a causa della scarsa separazione tra alta e bassa tensione. Ma ai venditori ombrosi non importa, il lavoro è fatto quando viene effettuata la vendita . Problemi che di solito hanno:

  • Separazione insufficiente tra alta e bassa tensione. Le linee a 220 V sono troppo vicine a 5 V sul PCB, il che può far sì che 220 V raggiunga la linea a 5 V e tu sei morto.
  • La tensione non 5 V che può uccidere il tuo dispositivo. Spesso, quando sono sotto carico, la tensione inizia a diminuire o emettono calore eccessivo.
  • C'è molto rumore sull'uscita. Le tensioni vanno su e giù da 4V a 6V o anche di più. Questo può uccidere il tuo dispositivo.

Quindi un consiglio generale sarebbe quello di acquistarlo da produttori rispettabili come Samsung, HTC, LG, Apple e altri grandi marchi. Secondo i test sono generalmente molto buoni.

Come affermato nel commento precedente, IKEA produce un alimentatore USB molto decente (testato). Inoltre (non ci crederai) i loro AA e AAA ricaricabili LADDA sono molto probabilmente Panasonic eneloop PRO secondo i test. Quindi IKEA è probabilmente una buona e sicura scelta per l'alimentazione.

Ti suggerirei di scegliere in base alle informazioni su questo sito web, dove questo ragazzo danese fa recensioni di caricabatterie con test e misurazioni adeguati da punto di vista elettrico: https://lygte-info.dk/info/ChargerIndex%20UK.html

Esempio di un buon caricabatterie ikea: https : //lygte-info.dk/review/USBpower%20Ikea%20Lorby%20USB%205V%203.4A%20303.877.07%20UK.html

Esempio di caricatore di mele false BAD e pericoloso : https://lygte-info.dk/review/USBpower%20New%20European%20standard%205V1A%20plug%20UK.html

Inoltre, non guardare le recensioni dei caricabatterie hipster su youtube, dove commentano, colore del cavo, numero di porte, ecc. è inutile. Hai bisogno di misure come fa questo ragazzo danese.

Quel caricatore del telefono IKEA non è abbastanza buono per eseguire un RPi3B +, quindi probabilmente non è abbastanza buono per un RPi4B. Ho avuto alcune lunghe discussioni con la Raspberry Pi Foundation su questo argomento quando il 3B + era nuovo.
@Dougie Ho un caricabatterie IKEA diverso ma con specifiche simili: 2,4 A da una porta, 3,4 A in totale. Funziona bene con un RPi4 e un HDD collegato tramite un hub alimentato. Però ho dei buoni cavi.
@Dougie, Ho avuto problemi simili con le ciabatte IKEA che affermavano una cosa ma erano sotto alimentate.
Il mio caricabatterie IKEA non ha nemmeno caricato il telefono in Giappone (con la loro strana rete da 100 V).
Attualmente alimento il mio RPI4 con questo: https://www.aliexpress.com/item/32393767553.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.27424c4d4YYfr5
"Attualmente alimento il mio RPI4 con questo: aliexpress.com/item/…" È divertente come ti stressi non dovresti MAI comprare un alimentatore ombreggiato da aliexpress, afferma che stai usando esattamente uno di questi alimentatori :)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...