Domanda:
Va bene lavare / immergere il Pi in acqua dopo la saldatura
Dog Ears
2012-10-13 20:47:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto usando un flusso solubile in acqua quando si saldano i collettori al Raspberry PI, apparentemente il flusso dovrebbe essere lavato via con acqua!

È probabile che ciò causi problemi?

Aggiornamento: non salderei mentre è acceso, è logico che non lo laverei con acqua mentre è acceso.

Questo non è quello che hai chiesto, ma chiedendo dell'acqua, potresti essere interessato alla [domanda sulle custodie impermeabili] (http://raspberrypi.stackexchange.com/questions/206/building-a-waterproof-case)
Il tag Mods è per la modifica dell'hardware? Etichetta di sicurezza, cosa c'entra?
Due risposte:
#1
+6
Graham Wager
2012-10-14 00:16:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non dovrebbe essere un problema, a patto di prendere precauzioni.

Assicurati che sia completamente scollegato da tutto, usa acqua deionizzata poiché è molto meno conduttiva della normale acqua di rubinetto e asciugare in un luogo caldo per almeno una settimana per essere assolutamente sicuri. Durante l'asciugatura, confezionalo con gel di silice o riso che aiuterà ad assorbire l'umidità mentre evapora. L'acqua deionizzata è più una precauzione extra nel caso in cui l'umidità riesca a rimanere dopo questo processo di asciugatura.

Ciò invaliderà la garanzia e comunque non ne garantisce il successo (disclaimer: non incolpare me se va storto) ma dovrebbe ridurre notevolmente il rischio.

Ho provato a tenere l'acqua lontana dalla CPU, il pensiero che l'acqua si metta tra la ram e la CPU mi preoccupa un po ': - $
Penso che se rimuovi la prima frase questa risposta sarebbe più accettabile. L'elettricità e l'acqua non si mescolano, ma la stragrande maggioranza dei prodotti elettronici viene lavata con acqua dopo il processo di saldatura, la mia domanda è specifica per RPi. Forse dovrei aggiornare un po 'la domanda.
@DogEars Ho aggiornato questa risposta per meglio relazionarsi alla tua domanda modificata.
Non sono sicuro che venga utilizzata acqua deionizzata perché se ha proprietà isolanti ma essendo un solvente più aggressivo e in secondo luogo è meno probabile che lasci depositi minerali, non appena inizia a dissolversi, cessa di essere deionizzata Comunque!
Questo potrebbe essere il motivo per cui altri potrebbero scegliere di usarlo e quindi sono invitati ad aggiornare questa risposta o a postare la propria (come te), ma personalmente la mia ragione per utilizzarla sarebbe ridurre il rischio di conduzione.
#2
+4
Steve Robillard
2012-10-13 20:53:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Si prega di non immergere o lavare il Pi con acqua. È probabile che questo ti distrugga sia Pi sia annulli la garanzia. Suggerirei di cambiare il flusso che stai usando, o se lo hai già fatto, lascia il residuo supponendo che non sia conduttivo. Questo flusso è progettato anche per l'elettronica?

In generale l'acqua e l'elettronica non vanno bene insieme.

Perché dovrebbe causare problemi fintanto che si asciuga completamente?
Il flusso è corrosivo (Kester 2331-zx)
@Scolytus Come puoi essere sicuro che si asciughi completamente?
@DogEars poiché il flusso è corrosivo e l'hai già usato sul tuo Pi, questa domanda potrebbe essere discutibile e non hai davvero scelta.
@Scolytus È più l'effetto che l'acqua avrà sul metallo, e il residuo che potrebbe lasciare dietro di sé è la preoccupazione.
@Jivings - siamo in una zona di acqua dolce, i minerali contenuti nell'acqua non sono sicuramente così dannosi come non rimuovere il flusso? Sono confuso perché queste risposte vengono votate verso l'alto quando non ci sono componenti sull'RPi che potrebbero causare problemi se immersi nell'acqua!
Per favore, non pubblicare speculazioni disinformate. Il lavaggio con acqua pulita è di routine nella produzione di componenti elettronici.
@ChrisStratton - se puoi fornire una risposta corretta otterrai il mio voto.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...